Racconti di vita frugale, di autoproduzione, decrescita, riciclo, decluttering e downshifting , che sono parole spesso citate nei miei post. Uno stile di vita semplice, progetti creativi e di vita di una famiglia assolutamente sperimentale e di due bambine. Idee che dalla mia testa finiscono su queste pagine. Gocce di vita, esperienze e ricette da condividere e da copiare! Benvenuti in questo mondo!

mercoledì 14 marzo 2012

yogurt...mon amour

adoro lo yogurt: su questo non c'è dubbio. ma, dopo che in passato ho haimè buttato quintali di barattolini..e, più recentemente decorati altrettanti...ho deciso: lo yogurt lo faccio da me! dopo un'estenuante ricerca del fermento ideale, che non fosse amaro o troppo acido..e che producesse yogurt anche accettabile per le bambine..dopo aver letto centinaia di metodi e consigli su come produrlo..ho trovato! ho trovato, apprezzato e riprodotto un fermeto che viene dalla svezia, non un vermetto..ma un batuffolo di garza sterile imbevuta di fermenti. lo yogurt che si ottiene è assolutamente dolce, non lascia il retrogusto acidulo, è gradevolmente compatto e soprattutto non fa i grumi! io lo bevo bianco e senza altro..alle bambine lo offro con del cacao, della frutta o semplicemente con del fruttosio..ora però..ho bisogno delle vostre competenze e del vostro aiuto. vorrei dividere il fermento, essiccarlo, per poter farlo girare...per offrirlo a chi ne facesse richiesta: come faccio??? il batuffolo deve essere sempre immerso nel latte..bisognerebbe essiccarlo..ma come?? eppoi. si riprende dopo l'essiccazione??? ringrazio tutti anticipatamente tutti coloro che mi risponderanno e che..se vorranno, potranno avere un pezzo del mio fermento, qui introvabile a quanto ne so..ma come spedirlo??????????? felice giornata

14 commenti:

  1. Io non so come aiutarti...ma mi metto in lista per riceverne un pezzettino, posso??
    Tienici aggiornate!
    Ciao ciao, Fra

    RispondiElimina
  2. Non sappiamo aiutarti, ma ci interessano le notizie che riceverai!!!
    Buon pomeriggio
    Cri&Anna

    RispondiElimina
  3. io adoro lo Yogurt, prendo quello bianco, e poi ci unisco marmellata,oppure cereali, o un po' di cioccolata calda! mai provato?
    oppure un goccio di caffè caldo! insomma vado matta! non saprei farlo, e chissà come risolverai il problema... ma ti seguirò per saperlo... intanto dal blog un truciolo...buona Merenda!!

    RispondiElimina
  4. Mi prenoto :)
    Ora lo voglio proptio provare sto fermentino qua :)))

    Vedo di informarmi sull essiccazione....

    RispondiElimina
  5. Per ora non so aiutarti, io lo faccio con un vasetto di yogurt naturale come innesto! però provo ad informarmi. baci

    RispondiElimina
  6. Ciao Katia, purtroppo non me ne intendo ma anche a me piacerebbe fare lo yogurt con i fermenti... so solo che il kefir si fa con un fungo che si riproduce e che si può comprare online...

    RispondiElimina
  7. Ciao katia,
    mi spiace non so come aiutarti, bisogna informarsi suimetodi d'essicazione.
    Ma come si fa a produrre questo fermento? Prima lo facevo anch'io lo yogurt in casa, ma lo mangiavo solo io perchè troppo acidulo nonostante aggiungessi lo zucchero o la frutta.
    Un bacio,
    Amy

    RispondiElimina
  8. Katia, per caso si chiama Kefir? Qui in Spagna lo chiamano così ma credo che sia un fungo o qualcosa del genere, cresce in continuazione e se ne possono fare altri pezzi... Ignoro il processo di essiccazione. Ti ammiro per la scelta eco, facci sapere come riesci (se riesci) ad essiccarlo, ne prendo volentieri un pezzetto! Baci

    RispondiElimina
  9. Ciao Katia,
    ci sto, prendo un pezzetto, prima che faccia troppo caldo, non so da te ma qui è esplosa la Primavera!
    Però bisogna trovare un metodo d'essicazione, per conservarlo e impiegarlo più volte...
    un bacione,
    Amalia

    RispondiElimina
  10. Ho provato con i fermenti comprati in farmacia ma non ci piace. Lo faccio spesso con un vasetto di yogurt comprato e poi ne tengo un po’ di quello mio come madre piace a tutti soprattutto ai miei nipoti che lo preferiscono con lo zucchero di canna e le gocce di cioccolato, ne vanno matti. Ma il mio desiderio è quello di trovare i famosi “vermetti” che mia madre usava circa una trentina di anni fa. Ci erano stati passati da una vicina e mi ricordo che proliferavano alla grande. Chissà se questi che dici tu sono gli stessi? Ma non credo. Ciao vanessa

    RispondiElimina
  11. posso prenotarmi anche io?? tienici aggiornate sui progressi :)
    La FEDe =^.^=

    RispondiElimina
  12. ma se tu chiedessi direttamente là da dove te lo sei fatto spedire o dove l'hai comunque trovato?
    Mi prenoto per un pezzetto e nel frattempo ti dico che io ho imparato a rispettare le rigorose 8 ore di fermentazione (sia da "vermetti" che da yogurt bio+ latte)e non ho più avuto yogurt aciduli ...anche se i miei maschioni continuano a preferire quelli acquistati =(
    Le 8 ore, invece, con Kefir, non servono...lo yogurt risulta comunque acidulo =/

    Mi terrò volentierissimo informata maaaa, non ho trovato l'opportunità di seguire i commenti a questo post ...è cambiato qualcosa con Blogger?????

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Ciao Katia....non ho mai fatto lo yogurt in casa ma proverò sicuramente utilizzado la tua ricetta!! mi fermo da te!! se hai un minuto fai un salto anche da me...ti aspetto! baci e buona giornata!!

    RispondiElimina
  14. lo voglio anch'io il batuffolo :)))) ma...come fare? nell'attesa di capire come mi iscrivo tra i tuoi followers.....baci e a presto

    RispondiElimina

.•:*♥* :•. .•:*♥* :•.pensieri stupendi.•:*♥* :•. .•:*♥* :•.